SECONDA GIORNATA NAZIONALE DEGLI STATI VEGETATIVI- GIOVEDý 9 FEBBRAIO

Giovedì 9 febbraio, dalle ore 10.00, in occasione della Giornata nazionale degli stati vegetativi, a Roma presso la sede del Ministero della Salute di Lungotevere Ripa 1 - sala Auditorium, si svolgerà il convegno “Stati Vegetativi e di Minima Coscienza in Italia: epidemiologia, ricerca, assistenza, ruolo di una rete regionale".

Aprirà il convegno il Ministro della Salute Renato Balduzzi. La mattina, con la moderazione della giornalista Margherita De Bac, ci sarà la presentazione della ricerca nazionale CM Funzionamento e disabilità delle persone in stato vegetativo e di minima coscienza realizzata dall’Istituto Besta di Milano con interventi direttore scientifico Ferdinando Cornelio e di Matilde Leonardi, Responsabile SSD Neurologia, Salute Pubblica, Disabilità; Direttore scientifico Centro Ricerca sul Coma, Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano . Interverranno numerosi ricercatori.

Adriano Pessina, Ordinario di Filosofia Morale, Direttore del Centro di Ateneo di Bioetica, Università Cattolica del Sacro Cuore parlerà delle “tematiche antropologiche ed etiche nella formazione degli operatori e delle associazioni dei familiari”.

Alessandro Bergonzoni testimonial della Casa dei Risvegli Luca De Nigris farà un intervento in video dal titolo:”Dal silenzio del coma alla scoperta della vita”.

Il pomeriggio alle ore 14.00 nella sessione “Medici, le strutture, le aziende e le famiglie: stato e prospettive di una rete regionale per le persone in Stato Vegetativoaprirà i lavori Fulvio De Nigris, Direttore Centro Studi Ricerca sul Coma - Gli amici di Luca, componente La Rete - Associazioni riunite per il Trauma Cranico e le Gravi cerebrolesioni acquisite. Coordinatore Libro bianco sugli stati vegetativi e di minima coscienza. Seguiranno molti interventi di studiosi e rappresentanti dei coordinamenti delle associazioni.

Intervettanno tra gli altri nel pomeriggio:

Gianluigi Gigli, Direttore Clinica Neurologica e Scuola di Specializzazione in Neurologia, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Udine

Rita Formisano, Primario Unità Post-Coma, IRCCS Fondazione Santa Lucia di Roma, Socia Fondatrice dell’Associazione A.R.C.O.92

Giuliano Dolce, Direttore Scientifico Istituto S. Anna - R.A.N. (Research in Advanced Neurorehabilitation) di Crotone. Presentazione di un nuovo modello sperimentale in Calabria: Oberon. La presa in carico a domicilio di pazienti con gravi disturbi della coscienza

Nino Basaglia, Direttore Medicina Riabilitativa San Giorgio, Dipartimento Neuroscienze/Riabilitazione Azienda Ospedaliero-Universitaria di Ferrara, Presidente Comitato Tecnico Scientifico della rete regionale GRACER (Gravi Cerebrolesioni Emilia Romagna). Coordinatore del progetto CCM Precious La presa in carico delle persone con grave cerebrolesione acquisita. Rilevazione e implementazione dei percorsi di cura e degli strumenti di gestione

Roberto Piperno, Direttore UOC Medicina Riabilitativa, Azienda USL di Bologna, direttore della Casa dei Risvelgi Luca de nigris,coordinatore Ricerca Finalizzata Studio Italiano Osservazionale sugli Stati Vegetativi

Rosaria Elefante, Presidente Associazione Nazionale Biogiuristi Italiani (ANBI), Vice Presidente Associazione Vi.Ve

Paolo Fogar, Presidente Federazione Nazionale Associazioni Trauma Cranico

Mauro Zampolini, Direttore Dipartimento di Riabilitazione ASL 3 e della Rete Regionale della Riabilitazione della Regione Umbria. Coordinatore progetto CCM Studio sull’incidenza e la prognosi delle Gravi Cerebrolesioni Acquisite nella Regione dell’Umbria

Modera Gianfranco Astori, Direttore agenzia ASCA

il programma completo

www.amicidiluca.it/files/ProgrammaMinisteroDEF_OK.pdf

www.salute.gov.it